Introduzione

Il Conservatorio di Milano è il più grande Istituto di formazione musicale in Italia. Fa parte del sistema dell'Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM), parallelo a quello universitario, cui lo studente accede con la maturità e previo accertamento delle competenze musicali acquisite. Conduce a diplomi accademici di primo e secondo livello, equivalenti alle lauree universitarie triennale e quinquennale.

Il Conservatorio tuttavia continua ad accogliere studenti delle fasce d'età più giovani, opportunamente selezionati in base alle loro attitudini e capacità. Per la fascia corrispondente alla scuola secondaria superiore offre anche uno specifico liceo musicale e per i ragazzi in età della scuola secondaria inferiore è convenzionato con una scuola media vicina, la "G. Verdi".

Il Conservatorio è sede, oltre che dei corsi istituzionali, di una ricca gamma di iniziative culturali (masterclass, seminari, orchestre, concerti in sede e fuori), ed ospita nelle sue sale la maggior parte delle stagioni concertistiche della città.
Offre quindi allo studente l'opportunità di una immersione totale nella vita musicale, ricca di stimoli e di valenze formative.

Il considerevole numero di studenti stranieri, comunitari ed extra-comunitari, e l'intensificarsi degli scambi internazionali, come il programma Erasmus, testimoniano l'inserimento del Conservatorio di Milano nel circuito della formazione musicale a livello europeo e internazionale.

Alcuni dati

I dati statistici relativi al Conservatorio danno un quadro di solidità, sia sul piano quantitativo, sia su quello qualitativo. Ne risulta ad esempio che gli studenti che frequentano i corsi avanzati sono una percentuale elevata. Complessivamente, cioè, la popolazione studentesca del Conservatorio non ha la forma di una piramide. E questo non perchè manchi la selezione. Piuttosto perché molte ammissioni avvengono ad anni avanzati e vanno a sostituire nel conto gli allievi che non vengono confermati o che non continuano gli studi.

In termini numerici assoluti, inoltre, il Conservatorio di Milano ha un numero di frequentanti dei corsi avanzati che quasi raggiunge il numero degli allievi avanzati di tutti gli altri Conservatori italiani messi insieme. Nel quadro della riforma, in cui i Conservatori si qualificano come Istituti superiori, il nostro Conservatorio ha già la dimensione di un'istituzione musicale superiore (Triennio e Biennio, più i corsi superiori del precedente ordinamento) di circa 500 studenti.